BIOGRAFIA & PROCESSO ARTISTICO




Appassionata di disegno da bambina, ha iniziato acquerello nel 2003. Con questo medium favorito, sono nati molte opere di alta qualità, "corpi in movimento", spesso ispirati dalla danza, di un erotismo assunto ma sempre un grande pudore.


''Mi mancava qualcosa che non riconoscevo ancora : un certo rilievo, una consistenza, una libertà di spirito e di movimento.''


Inoltre, si è liberata MiraBelle da uno stile codificato per dirigersi verso una linea più informale, dove il gesto e la materia predominano. Il percorso non sara molto lungo in modo che l'artista troverà la sua nuova strada e darà un'altra direzione alla sua pittura.
Il frutto di questa ricerca : un approccio artistico spontaneo, un lasciarsi andare che porta naturalmente alla astrazione lirica.




















''Il mio approccio è in continua evoluzione e non è tanto il lavoro fatto che è importante, ma il percorso che mi porta, il processo creativo.''


Il suo lavoro, inspirato nella poesia di Mucha, Klimt, nel realismo di Lucian Freud e Egon Schiele, sta gradualmente spostando verso il mondo dei grandi maestri dell'astrazione.


''Il mio lavoro e coinvolto fisicamente, con un metodo di costruzione, distruzione e ancora di costruzione. Spray paint, lavaggi con acqua, impasti, bruciatura, ... tutti i metodi sono buoni per arrivare al "risultato". Cerco di rappresentare attraverso il mio corpo, le mie energie, l'affermazione di una presenza nel mondo.""


L'artista moltiplica anche le collaborazioni con designer da vari settori : artisti visivi, autori, ... Inoltre ha disegnato le copertine di due libri di Marc D'Angelo : Gamètes e Jamais atteinte.


''Questo "cross-over" tra due sensibilità, alcuni mettendo in pericolo le sue abitudini di creazione è importante per me. Lo vedo come un desiderio comune e disinteressato, come parte di una prospettiva sperimentale in cui ricerca artistica è obiettivo principale.''


Nel 2012 MiraBelle crea l'Associazione gli ART'Ochtones. L'artista e sempre la presidente dell'associazione.


Nel 2015, l'artista inizia la creazione del ART'O Mag - collegamento tra i membri della sua associazione e amanti dell'arte.


La sua passione per la creazione la porta a sperimentare  altri materiali (argilla, gesso, ...) e la condotta naturalmente alla scultura nel 2012, sotto l'influenza di Mateo Mornar (Monaco) e, in 2015, quando lo scultore di Nizza (Francia) Jean-Marie Fondacaro gli apre le porte del suo studio.


''Mi tuffo nei miei pensieri cercando una  perfezione nel incompiuto ... Nella realizzazione dello stampo fino alla nascita del soggetto e la sua patina, mi piace partecipare a tutte le fasi della creazione.''


Bronzi d'arte originali sono prodotti da artigiani della fonderia fiorentina e esposti, come i suoi dipinti, nelle gallerie del Principato di Monaco e all'estero.